Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Anagrafe

 

Anagrafe

Tutti i cittadini italiani residenti all’estero devono essere iscritti nell'anagrafe del Consolato Italiano di residenza.

I cittadini italiani residenti in Italia sono iscritti nell'Anagrafe della Popolazione Residente (A.P.R.) del Comune italiano dove vivono; i cittadini italiani residenti all'estero sono iscritti nell'Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero (A.I.R.E.) del Comune italiano di origine o di ultima residenza prima dell'espatrio.

- Iscrizione all'A.I.R.E. – Diritti e doveri

Oltre ad essere un dovere per il cittadino italiano residente all’estero, l’iscrizione all’AIRE (del tutto gratuita) è necessaria per usufruire dei servizi consolari e per esercitare il diritto di voto all’estero.

- Chi deve iscriversi all’AIRE?

- I cittadini italiani che intendono spostare la propria residenza all'estero per un periodo superiore ai dodici mesi,
- i cittadini italiani nati all’estero e da sempre residenti al di fuori del territorio italiano,
- le persone che acquisiscono la cittadinanza italiana all’estero, continuando a risiedervi.

- Chi non deve iscriversi all’AIRE?

• Le persone che intendono recarsi all’estero per un periodo inferiore ad un anno,
• I lavoratori stagionali,
• I dipendenti di ruolo dello stato in servizio all’estero, notificati alle Autorità locali ai sensi delle Convenzioni di Vienna del 1961 e del 1963 sulle relazioni diplomatiche e consolari,
• I militari in servizio presso gli uffici e le strutture della NATO.

- Come iscriversi o reiscriversi all’AIRE? Come comunicare il cambio d'indirizzo?

Può essere effettuata via e-mail (scannerizzando la documentazione richiesta), per posta o depositando la documentazione nell’apposita cassetta a disposizione nella hall d’ingresso di questa Sede.

Indirizzo di posta elettronica:
rosario.anagrafe1@esteri.it

Indirizzo postale:
Consolato Generale d'Italia in Rosario
Uff. Anagrafe
Montevideo 2182
(2000) Rosario - SANTA FE

Documentazione richiesta:

- Foglio Notizie compilato dall’interessato/a, senza lasciare nessuna casella in bianco, datato e firmato dall'interessato dal genitore dei suoi figli minori (scarica).
- Fotocopia del DNI completa del sottoscritto, dei suoi figli minori dell'altro genitore dei minori.
- Carta d’ identitá italiana (se se ne é in possesso).
Nel caso di aver risieduto precedentemente in un’altra circoscrizione consolare, il connazionale dovrá dimostrare la sua effettiva residenza nella circoscrizione consolare di Rosario presentando:
- certificato di frequenza scolastica
- statino stipendio
- ricevuta assistenza sanitaria
- contratto di lavoro
- contratto di affitto.

IMPORTANTE – CIRCOLARE K.28.1/1991
I connazionali che abbiano ottenuto il riconoscimento della cittadinanza italiana presso un Comune in Italia, ai sensi della Circolare K28.1 dell’8.4.1991, e intendano iscriversi all’A.I.R.E. per la prima volta per il tramite di questo Consolato Generale dovranno presentare:

- Formulario Iscrizione AIRE (dichiarazione sostitutiva di certificazione) completo, datato e firmato dall'interessato e dal genitore dei suoi figli minori, nel quale si DOVRÁ DICHIARARE IL PERIODO DI RESIDENZA EFFETTIVA IN ITALIA.
- Fotocopia del DNI completa del sottoscritto, dei suoi figli minori dell'altro genitore dei minori.
- Comprovante di effettiva residenza in questa circoscrizione consolare.
- Copia della Carta d’Identitá
LA DOMANDA NON SARÁ PRESA IN CONSIDERAZIONE IN MANCANZA DI UNO O PIU DEI REQUISITI SOPRA DETTAGLIATI

- Esiste una scadenza per l’iscrizione all’AIRE?

Tutti i cittadini italiani devono dichiarare al Consolato compente per territorio il trasferimento all’estero della propria residenza entro 90 giorni dalla data di arrivo nel Paese di destinazione. È comunque possibile regolarizzare la propria posizione anagrafica presentandosi presso l’Ufficio consolare anche trascorsi i prescritti 90 giorni.

Il mancato aggiornamento delle informazioni, in particolare di quelle riguardanti il cambio di indirizzo, rende impossibile il contatto con il cittadino e il ricevimento delle cartoline o dei plichi elettorali, in caso di votazioni.

Le domande incomplete non saranno prese in considerazione.


18